scarica Flash Player
    |     Contattaci »    


11 Marzo 2009

COMUNICATO STAMPA: UNICA ED IRRIPETIBILE L'INAUGURAZIONE DELLA GRANDE KERMESSE DELL'ARTE "1000 ARTISTI A PALAZZO" A CESANO MADERNO

Tutto come da copione per l’inaugurazione della mostra collettiva “1000 artisti a Palazzo.” Si è svolta con enorme successo di pubblico, la cerimonia di inaugurazione alla presenza di moltissimi artisti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Commosso l’ideatore dell’iniziativa, Fiorenzo Barindelli, che insieme all’Amministrazione Comunale e al Comitato Promotore ha portato a compimento il progetto titanico, realizzando un libro catalogo pubblicato da Giorgio Mondadori Editoriale e curato dallo storico d’arte Luciano Caramel. A contenere le opere, l’importante spazio espositivo del centro cittadino, Palazzo Arese Borromeo e l’antica Chiesa di Santo Stefano auditorium “Paolo e Davide Disarò”, che con l’occasione raccontano di arte e di artisti in una panoramica completa sul mondo dell’arte contemporanea. Le 1200 opere posizionate su totem in uno sfolgorio di colori, hanno catturato l’attenzione dei numerosissimi visitatori accorsi per l’occasione, unica e irripetibile. Entusiasti gli artisti presenti, alcuni dei quali hanno dovuto affrontare un viaggio impegnativo per rispondere al richiamo dell’arte e partecipare a quest’esperienza straordinaria. Un significativo momento di dialogo, di incontro e di coinvolgimento. Sono arrivati con ogni mezzo, treno, auto, aereo, come recitava l’invito mandato da Barindelli. La loro bravura è emersa in maniera evidente nella molteplicità e complessità dei lavori proposti. Diversi artisti si sono esibiti in performance, a partire dal primo pomeriggio intrattenendo e incuriosendo il pubblico. Con grande talento hanno potuto esprimere la loro arte, la loro creatività. Sguardi stupiti e affascinati del pubblico per la suggestiva esibizione della giapponese Takane Ezoe che ha dipinto sul corpo di un ballerino. Il gruppo dei vignettisti ha disegnato dal vivo attorniati da una folla curiosa che non ha perso occasione di fotografare. Presente Carlo Peroni, l’ideatore di Calimero, il pulcino piccolo e nero. Nell’antica Chiesa Paolo Vaghi, il Sindaco della città, di fronte alla nutrita platea, ha salutato i presenti lodando il lavoro svolto con grande capacità organizzativa. Gli ha fatto eco l’Assessore alla Cultura, Turismo e Biblioteche, Luciano Guazzarini, che ha seguito passo passo, la realizzazione dell’evento, ricordando il momento in cui Fiorenzo Barindelli gli espose il progetto per la prima volta. Ed è intervenuto all’evento anche Gigi Ponti, Assessore all’attuazione della Provincia di Monza e Brianza. Assente Luciano Caramel a causa di un incidente automobilistico. Nel suo saluto, letto da Dario Brevi così si è espresso: “Neppure in questo clima internazionalmente diffuso di celebrazione del futurismo e della sua simultaneità riesco ad essere simultaneamente, appunto, nella mia città, fedele all’ affetto costrittivo dei medici, attenti agli sviluppi delle conseguenze di un brutto incidente stradale, e con voi a Cesano Maderno per questa festa dell’arte e del colore che riunisce in città mille e più artisti attorno a Fiorenzo Barindelli, che l’evento ha pensato, voluto e costruito con un’apertura veramente neofuturista. Tanto che, per restare in tema, mi viene da pensare, mutatis mutandis, al precedente grande del cubofuturista russo Vladimir Majakovskij, che nel 1918, nel pieno della rivoluzione sovietica, affermò: “Le strade sono i nostri pennelli, le piazze le nostre tavolozze”. Come appunto oggi a Cesano Maderno, in Palazzo Arese Borromeo, centro della manifestazione, e nelle contigue piazze e strade del centro storico, che risuonerà della vita dell’arte nelle voci di una folla approdata autonomamente attraverso un capillare e non direzionato “passa parola”.” Ampi consensi per l’intervento di Pier Franco Bertazzini che ha tracciato un quadro completo per sottolineare la molteplicità degli artisti inseriti nella mostra, a partire dal grande Ernesto Treccani, fondatore di Corrente e da Ibrahim Kodra, fino ad arrivare ai giovanissimi e ad originalissimi autori d’opere, come Mariangelo Cazzaniga con “il mio molare sinistro”. Ha concluso la serie di interventi, il cesanese Fiorenzo Barindelli legatissimo alla sua città e ai suoi collaboratori. Con la voce rotta dall’emozione, ha spiegato: “Con l’avvento del nuovo millennio ho cominciato a domandarmi quale poteva essere il percorso dell’arte nel futuro” e ha ripreso “E’ cominciata così questa straordinaria avventura che sono certo lascerà un segno indelebile.” Da personaggio avvezzo alle sfide, collezionista da “Guinness mondiale” di orologi Swatch, è riuscito a superare le difficoltà raccogliendo le opere, auspicandosi di costituire un’esposizione permanente. L’annullo filatelico ad opera delle Poste Italiane, con l’utilizzo di cartoline realizzate appositamente per l’evento ha riscosso un ottimo esito. Tenutosi presso l’Oratorio degli Angeli Custodi di Palazzo Arese Borromeo, in un edificio prestigiosissimo e carico di storia, ha richiamato collezionisti e non solo. Le cartoline illustranti il logo dell’evento con la sagoma del Palazzo stilizzata in versione moderna e variopinta, hanno saputo conquistare la simpatia degli appassionati, così come il disegno del vignettista Giovanni Beduschi, che rappresenta una folta schiera di artisti in cammino verso Cesano Maderno. L’oasi di verde del Parco Borromeo nel centro cittadino, è stata ampiamente visitata, così come gli ambienti interni affrescati del Palazzo, il World Museum e l’Isal. In questa giornata da incorniciare, l’afflusso di visitatori è stato ininterrotto fino alla chiusura della giornata. Ammirati i disegni dei bambini esposti sui pannelli che saranno riempiti dai lavori realizzati durante i laboratori didattici attivi domenica 22 e 29 marzo e 5 aprile, dalle ore 15,00 alle 17,00. Cesano Maderno continua ad offrire gratuitamente al pubblico la straordinaria opportunità di ammirare la bellezza di una grande quantità di opere d’arte contemporanea, di piccole dimensioni fino a lunedì 13 aprile. E le opere d’arte contraccambiano l’ospitalità facendo più ricca Cesano di cultura, di idee e di presenze. Cesano Maderno, 9 marzo 2009 “1000 artisti a Palazzo”, la grande festa dell’arte e del colore a Cesano Maderno Palazzo Arese Borromeo - Cesano Maderno – (Milano) da sabato 7 marzo a lunedì 13 aprile 2009 Orari di visita: giovedì e venerdì ore 15.00-18.00 sabato e festivi ore 10.00-12.00 e 15.00-18.00 - ingresso gratuito Per informazioni: World Museum- Piazza Arese n. 12 tel. e fax. +39 0362570971 www.worldmuseum2000.com info@worldmuseum2000.com oppure, Ufficio Cultura e turismo - piazza Arese n. 12 – tel. 0362 513428-550 - E-mail: cultura.turismo@comune.cesano-maderno.mi.it. Comunicato a cura di: Ketty Magni +39 3338594496 ketty.magni@worldmuseum2000.com Ufficio Cultura e Turismo Comune di Cesano Maderno tel. 0362/513455 cultura.turismo@comune.cesano-maderno.mi.it



Tutte le news »



Tel. e Fax.: 0362-570971 cell. 335-6156332 - Sede: Palazzo Arese Jacini - P.za Arese, 12 20031 Cesano Maderno (Milano)